Wu Wei Tai Chi

Alcuni insegnanti, provenienti dall'esperienza didattica e formativa dell'International Tai Chi Chuan Assotiation, si sono raccolti attorno ad un progetto che favorisca la continuita' di quanto appreso e sperimentato nell'ambito del percorso effettuato, unitamente alla ricerca di nuove fonti di ispirazione per quanto riguarda la propria condizione di praticanti e di divulgatori del Tai Chi Chuan stile Yang e del Qi Gong.

 Il progetto Wu Wei Tai Chi è aperto ad insegnanti ed istruttori (che abbiano ricevuto il benestare all'insegnamento del Tai Chi e Qi Gong stile Yang da parte di un ente di promozione sportiva) e da coloro che, con una esperienza di pratica di almeno cinque anni,  intendano arricchire la loro formazione per finalita' di insegnamento e/o di pratica individuale.

Il progetto prevede delle fasi coordinate tra loro: condivisione delle esperienze, valorizzazione dei singoli apporti, apertura verso le proposte didattiche e di pratica di scuole o di insegnanti d'esperienza nell'ambito variegato del Tai Chi.

Questa impostazione, unitamente ad un sistematico incontro- laboratorio degli insegnanti, favorisce la possibilita' di riconoscersi in una unita' stilistica di qualita' , con una coerenza di base identificabile nel gruppo insegnanti e verso gli allievi a cui ci si rivolge.

Mission

Un progetto didattico per l'aggiornamento, la crescita

e la formazione di insegnanti di Tai Chi e Qi Gong stile originale  Yang.

Gli insegnanti fondatori

La denominazione del progetto non e' casuale.
Wu Wei identifica la via della minima resistenza in ogni azione;
lo scorrere insieme con il movimento.
Il cercare e il RI cercare possono essere essi stessi "scuola", "esperienza", "viaggio".
Si aspira quindi a ricercare non una sola verita' ma le numerose verita' che vivono e convivono nel Tai Chi Chuan, con l'umilta' di chi sa "di non sapere" eppure continua ad essere "fonte".
E la fonte permette all'acqua di sgorgare, di seguire la forza di gravita' e di trovare nella gravita' la nuova energia, come il vento o la corrente.

...e la fonte permette all'acqua

di sgorgare, di seguire la forza di gravità

e di trovare nella gravità  la nuova energia,

come il vento o la corrente.